venerdì 17 agosto 2012

Azzeratore fresa per Mach3

Finalmente, approfittando del periodo di vacanze, sono riuscito a costruirmi il tastatore per azzerare le frese sul pezzo da lavorare, accessorio indinspensabile.
Col mio piccolo ma funzionale tornietto, ho ricavato il corpo da un cilindretto di alluminio pieno.
Ho creato lo spazio interno per inserirvi un microswitch di precisione e in testa ho inserito la base di pressione in materiale acciaioso, anche per dare più peso possibile al congegno.
Ho dotato il tastatore anche di un LED blu di indicazione contatto avvenuto e 
di un guidacavo per evitare rotture del cavetto, rigorosamente schermato.
La guarnizione di plastica nera attorno al tastatore ha la funzione di migliorare la presa e,
 non lo nascondo, anche un tocco estetico.


Veniamo al settaggio:
per abilitare la funzione dell'azzeratore su Mach3,
bisogna inserire lo script relativo.
Dal menù  andiamo in OPERATOR e clicchiamo EDIT BUTTON SCRIPT,
alcuni tasti sullo schermo cominceranno a lampeggiare, quindi clicchiamo
su AUTO TOOL ZERO e si aprirà una finestrella.
In questa finestra cancelliamo quello che eventualmente c'è e inseriamo
con copia e incolla il seguente testo , dopodichè salviamo.
-------------------------------------------------------------

 CurrentFeed = GetOemDRO(818)
DoSpinStop()
ZMove = 20.00
ZOffset = 30.00
ZSal = ZOffset + 20.00
StopZmove = 0
If GetOemLed (825)=0 Then
DoOEMButton (1010)
Code "G4 P2.5"
Code "G31 Z-"& ZMove & "F25"
While IsMoving()
Sleep(200)
Wend
Probepos = GetVar(2002)
If Probepos = - ZMove Then
responce = MsgBox ("**ERROR** " , 4 , "Probe **ERROR**" )
Code "G0 Z10"
StopZmove = 1
Code "F" &CurrentFeed
End If
If StopZmove = 0 Then
Code "G0 Z" & Probepos
While IsMoving ()
Sleep (200)
Wend
Call SetDro (2, ZOffset)
Code "G4 P1"
Code "G0 Z" & ZSal
Code "(Z zeroed)"
Code "F" &CurrentFeed
End If
Else
Code "(Check Ground Probe)"
End If
Exit Sub

---------------------------------------------------
Ora la cosa più importante, è concentrarsi sulla quarta e quinta riga.
La quarta riga indica lo spessore del tastatore che abbiamo costruito e quindi 
metteremo questo valore in mm al posto di 30.00, mentre la quinta riga indica 
di quanto vogliamo far risalire lo Z dopo il contatto col tastatore, quindi
inseriamo un nostro valore a piacimento al posto di 20.00 .
Da notare che la retroazione di Z si porterà ad una quota pari alla 
somma dell'altezza del tastatore più la  risalita che assegnamo.
Ad esempio: se il nostro tastatore misura lo spessore di 30 mm e immettiamo una risalita di Z
di 20 mm, al termine dell'azzeramento leggeremo sul DRO la quota 50.00.


Altra cosa importante è abilitare il  PROBE e assegnare un numero 
di pin disponibile sulla vostra scheda. Pin possibili sono: 10-11-12-13 e 15.


Schema elettrico del tastatore con pulsante N.O. (normalmente aperto).
Il LED si attiverà solo a contatto avvenuto.

Molti preferiscono usare contatti normalmente chiusi, per cui aggiungo lo
schema elettrico del tastatore con pulsante N.C. (normalmente chiuso).
In questo caso per attivare il LED avremo bisogno di un componente 
in più, cioè un comune transistor NPN tipo BC547  o simili.

 

16 commenti:

  1. Ho parlato di te oggi ... http://www.vellecacadcam.com/thread-514-post-2520.html#pid2520 ...
    Ciao
    Donato.

    RispondiElimina
  2. Ciao, sarebbe possibile avere i disegni dell'azzeratore utensili?
    Davide

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Davide,
      non ho i disegni, però vedi che è semplicissimo.
      Basta un barilotto di qualunque materiale rigido e metterci sopra un pulsante.
      Fai attenzione a non farlo troppo alto, potrebbe darti problemi con le frese.

      Elimina
  3. Carissimo Pasquale da tempo uso il tuo azzeratore ed il tuo script Aggiungo essere l'unico funzionante!!!! TI ammiro per la tua serietà e competenza perciò è a Te che chiedo un aiuto per uno script per un centratore di fori sempre in mach3 ed eventualmente lo sviluppo di umn progetto come quello dell'azzeratore Ti ringrazio anticipatamente Gabriele gabrielemoroni1960@alice.it

    RispondiElimina
  4. Egregio, posseggo uno script da modificare per quello che chiedi, però non lo ho ancora testato,
    per cui mi astengo per il momento a condividerlo.
    Ancora un pò di tempo e faremo anche questo.
    Grazie.

    RispondiElimina
  5. bellissimo articolo, peccato il testo nero su sfondo grigio scuro assolutamente illeggibile. Per favore fai uno sforzo e rendilo tutto leggibile.
    Ciao Carlo

    RispondiElimina
  6. Strano.....il testo è bianco su uno sfondo grigio molto scuro e risalta benissimo.
    Non vorrei che è qualche impostazione di IE sul tuo PC che ti cambia i colori.
    Fammi sapere.
    Ciao.

    RispondiElimina
  7. Ciao Pasquale. Grazie per il tuo bell'articolo sull'azzeratore. Volevo chiederti cortesemente una conferma onde evitare di...combinare qualche irreparabile disastro. Nel tuo schema, con finecorsa NC che vorrei realizzare, ho tre fili che provengono rispettivamente dal PIN 13 (nel mio caso), dal comune degli ingressi della mia scheda CNC e dal +5V alimentazione ausiliaria presente sempre nella mia scheda CNC. Ora mi chiedo: dovendo fornire al +5V il GND vado tranquillo se parallelo il comune degli ingressi al GND? So che così tu hai disegnato ma...mi tremano un pò le gambe al pensiero di bruciare qualcosa nella parallela del PC. Grazie per una tua cortese risposta. Ciao grazie mille ed ancora tantissimi complimenti.

    RispondiElimina
  8. Ciao Roberto,
    per massa intendo quella dopo gli eventuali optoisolatori sui pin d'ingresso della parallela.
    Se hai dubbi usa una fonte 5V esterna al PC, così eviti di mettere tutte le masse in comune.
    Sul mio CN ho prelevato direttamente dal PC i 5V senza nessun problema da ormai oltre un anno.

    RispondiElimina
  9. ciao Roberto! volevo sapere se il pulsante l'hai costruito tu o se la base di pressione è tipo un normale pulsante come quelli tondi acciaiosi dei citofoni...
    grazie 1000
    Dario

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo ti riferisci a me, che sono Pasquale e non Roberto.
      Si, l'azzeratore l'ho costruito da me e non è un pulsante ma una base
      metallica che chiude il circuito a massa attraverso l'utensile.
      Nulla vieta usare un pulsante momentaneo, purchè si di buona qualità e garantisca una ripetibilità affidabile.
      Ciao.

      Elimina
  10. scusami Pasquale, si mi riferivo a te!, complimenti, quindi sotto la base metallica hai messo un microswitch di precisione? di che tipo? la base metallica quando l'utensile si posa sopra va giù e preme quindi il microswithc chiudendo il contatto giusto? grazie e scusa le molteplici domande ma vorrei costruirlo... grazie! Dario

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao.
      Ripeto. E' una base metallica e non um microswitch , ma solo perchè ho ritenuto più comodo fare così.
      Comunque è giusto quello che dici.

      Elimina
  11. Ciao Pasquale ho letto con molto interesse il tuo articolo domani proverò ad implementarlo nella cnc che mi sono costruito, grazie della preziosa consulenza

    RispondiElimina

scrivi il tuo pensiero / open your heart